@treminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Richiamo per barbecue di maiale con allergene non dichiarato: si tratta di sesamo

Richiamo per barbecue di maiale con allergene non dichiarato: si tratta di sesamo

Richiamo per barbecue di maiale con allergene non dichiarato: si tratta di sesamo

Disposto, dal ministero della salute, un richiamo per barbecue di maiale con allergene non dichiarato. L’elemento omesso in etichetta è il sesamo mentre la denominazione del prodotto è CHA SIU LUCKY DUCK ROASTED PORK.

Il prodotto viene dall’olanda, confezionato da una nota azienda alimentare che prepara cibo orientale pronto all’uso. L’azienda è la Lucky Duck International Food B.V. che ha la propria sede in Rietdekkerstraat 5 – 5405 AX Uden (Olanda). Il maiale in questione è importato in Italia ma nella nota di richiamo del dicastero della salute- datata 02/02/2019 e pubblicata il 4 febbraio 2019 – non viene specificato l’importatore.

In ogni caso la normativa europea riguardo la trasparenza alimentare (Regolamento Europeo n. 1169/2011), peraltro molto severa, inserisce il sesamo tra gli allergeni più diffusi in ambito comunitario. Da qui il richiamo per il barbecue di maiale il quale, se consumato da persone allergiche al sesamo, può risultare pericoloso in quanto procura importati reazioni avverse. I consumatori non allergici non corrono rischi al consumo del prodotto.

Barbecue di maiale, richiamo per allergene non dichiarato: le specifiche dell’alimento

Il dettaglio del prodotto ritirato dal commercio è il seguente: Roast Pork Cha Siu prodotto negli stabilimenti olandesi della Lucky Duck International Food B.V. Il lotto interessato reca il numero 201846013 con scadenza 27/05/2020, è venduto in confezioni da 400 gr.. Data la natura del prodotto potrebbe essere più disponibile nei market orientali presenti in Italia.

I consumatori allergici al sesamo sono invitati a prestare attenzione al prodotto indicato e, nel caso lo reperissero in qualche esercizio orientale oppure lo avessero già acquistato, sono invitati a riportarlo presso il punto vendita segnalando la vicenda all’esercente e, contestualmente, alle autorità.

Sull’argomento: Zorbas – Tzatziki Zorbas, richiamo per salsa greca a causa di allergeni non dichiarati

Si ribadisce la precauzione, le reazioni avverse a prodotti per i quali un soggetto allergico posso anche essere fatali. La responsabilità è d’obbligo non solo per i consumatori allergici al sesamo, che sono invitati all’attenzione sugli acquisti, ma soprattutto per i rivenditori che hanno la responsabilità della loro clientela.