@treminuti > Salute e benessere > Medicina > Come prevenire l’influenza 2018

Come prevenire l’influenza 2018

 

come prevenire l'influenza

Essendo una delle malattie invernali più frequenti, sapere come prevenire l’influenza è molto importante. Soprattutto se si fa parte di quelle categorie definite a rischio: anziani, bambini piccoli, persone con patologie respiratorie, ecc.. Tosse e spossatezza, febbre e dolore alle ossa sono i primi sintomi rivelatori dell’influenza.

I ceppi virali cambiano  di anno in anno, così come i vaccini per contrastarli. Ma i comportamenti di buon senso per non prendere l’influenza rimangono sempre gli stessi. Sono condotte, richiamate anche dal ministero della salute, su come prevenire l’influenza nel 2018?

Il dicastero della sanità italiano, anche nel 2018, sta promuovendo una campagna informativa per  impedire la diffusione dell’influenza. Valutando la casistica degli anni precedenti, il piano d’azione è quello della sensibilizzazione ai cittadini su come prevenire l’influenza per l’anno 2018.

Leggi anche: La lista dei cibi da evitare di Coldiretti e ministero della salute

Si tratta di raccomandazioni e indicazioni sia per i presidi sanitari ma anche e soprattutto per la popolazione. La vaccinazione è la prima difesa per evitare l’influenza 2018. Difatti, i vaccini che vengono distribuiti sono aggiornati contro i ceppi influenzali che si prevede intervengano in questa nuova fase dell’inverno. Quindi la prima raccomandazione da seguire su come prevenire l’influenza del 2018 è vaccinarsi.

Come prevenire l’influenza 2018

Secondo il ministero, “da metà ottobre a fine dicembre 2018 è il periodo più indicato per effettuare la vaccinazione antinfluenzale”. Questo suggerimento si basa sia sui dati sull’incidenza dell’influenza rispetto alla situazione climatica che  per l’andamento temporale mostrato dalle epidemie influenzali precedenti.

come prevenire l'influenza

Così facendo si è ragionevolmente certi di contenere la diffusione influenzale nel 2018. Ci sono poi i suggerimenti di buon senso, indicati nella circolare ministeriale definitaPrevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2017-2018”, reperibile sul sito del ministero della salute.

Riassumendoli, si tratta di atti semplici ma di sicura efficacia.

  • Lavaggio delle mani con l’acqua, in mancanza della quale si può far uso di gel alcolici. Questa condotta è auspicabile soprattutto se si copre il viso dopo aver tossito o starnutito;
  • Buona igiene respiratoria. Coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti di cotone dopo averli usati e lavarsi le mani. In caso di uso di fazzoletti di carta, dopo averli utilizzati gettarli in un luogo sicuro;
  • Isolamento volontario a casa delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale;
  • Uso di mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale, soprattutto quando si trovano in ambienti sanitari.

Questi i suggerimenti su come prevenire l’influenza nel 2018.  Pur sembrando banali sono di sicura utilità. Basti pensare che provengono direttamente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.