Marilyn Monroe: la storia e le foto della morte della diva di Hollywood

Marilyn Monroe: la storia e le foto inedite della morte della diva di Hollywood

Marilin Monroe, al secolo Norma Jeane Mortenson Baker Monroe. Una diva dal successo rapido e strepitoso. Famosa, bella e invidiata. Poi all’improvviso la morte per suicidio. Ecco la sintesi della storia di Marilyn Monroe. Un icona di bellezza del suo tempo, amata e idolatrata e, all’improvviso, il suicidio; un evento inaspettato. Vengono diffuse le foto della sua morte. Marilyn Monroe diviene un icona di bellezza e della storia del cinema. Rimarrà tale per sempre, nelle poche pellicole che ha girato.

Nata povera e sola; vive la maggior parte della sua infanzia in diverse case-famiglia. Era di una bellezza rara Marilyn e senza difficoltà inizia a lavorare come modella. Le sue foto girano fino ad arrivare nelle mani di chi vede in quella donna una bellezza adatta per il grande schermo. Da li il salto verso il grande cinema è breve.

All’inizio brevi particine in film minori ma, ben preso, i contratti con le grandi major cinematografiche. La storia della diva Marilyn Monroe è veloce. Diviene l’attrice più famosa del suo tempo. Fama, denaro, visibilità diva e potere sugli uomini, che non possono resistere alla sua bellezza. Uomini di razza, i più potenti d’america; i fratelli Kennedy.

Marilyn; l’incarnazione di una bellezza che non le porterà fortuna. L’attrice si suiciderà in circostanze misteriose all’età di 36 anni. La fine della storia di una diva. Iniziano a girare non solo le immagini della star all’apice del suo successo ma anche le foto inedite della sua morte. Marilin Monroe senza vita: la maschera di una bellezza sfiorita e irriconoscibile.

Potrebbe interessarti: Chi ha tradito Anna Frank? Nuove indagini con l’intelligenza artificiale

Marilyn Monroe: la storia e le foto della sua morte

5 agosto 1962. Al numero civico 12305 della Fifth Helena Drive di Brentwood viene ritrovato da una domestica il corpo di una donna morta suicida. Questa è la versione ufficiale di un caso ancora oggi irrisolto: è la storia della misteriosa morte di Marilyn Monroe.

Intorno alle ore 22:00 del 4 agosto di quell’anno, la bionda star di Hollywood va in coma per un’overdose di sonniferi. Dopo il suo ritrovamento, una serie di strane attività ebbe luogo in quella villa: oggetti spariti (compreso un diario e alcune note da lei scritte), gente che va e gente che viene, ambulanze che prelevano il corpo (forse ancora vivo) e poi ritornano. Arrivano i reporter, riprendono le foto della villa e quanto sta accadendo nei dintorni della stessa. Iniziano le ipotesi, anche il complottiste, sulla storia della morte di Marilyn Monroe.

Marilyn Monroe: la storia e le foto inedite della morte della diva di Hollywood

Le ore precedenti alla morte della star hollywoodiana

Tra le varie persone che nelle ore precedenti alla morte dell’attrice passano nella villa di Brentwood ci sarebbero due volti piuttosto noti, quelli di Robert e John F. Kennedy, il Presidente degli Stati Uniti. Secondo alcune testimonianze, durante la mattinata del 4 agosto i due avrebbero fatto visita alla loro amante; secondo altri, invece, a visitare Marilyn Monroe ci sarebbe andato solo Robert, in compagnia di due uomini non identificati.

I pochi testimoni inattendibili

Ma tutto ciò non importa, perché queste testimonianze non verranno mai prese in considerazione, così come il fatto che l’ambulanza avrebbe prelevato il corpo dell’attrice, lo avrebbe trasportato in ospedale e poi riportato di nuovo a casa, dove viene ritrovato (per la seconda volta) il mattino del 5 agosto dalla domestica della star. Si intuisce che il suicidio della Monroe è una storia scomoda e strana,

Marilyn Monroe: la storia e le foto inedite della morte della diva di Hollywood

Anche i testimoni vanno e vengono, cambiano versione, ritrattano, non ricordano, smentiscono… e poco importa se perfino il detective parlò in un primo momento di omicidio. Anzi no, si tratta di un suicidio.

Marilyn Monroe: le relazioni potenti e pericolose

Marilyn Monroe – era noto negli ambienti di Hollywood – intratteneva una doppia relazione con i fratelli Kennedy e ormai la cosa era così eclatante che le voci iniziavano a correre un po’ ovunque. Era un problema con declinazioni politiche pericolose per i fratelli, in quel momento storico, più importanti degli Stati Uniti d’America..

Lo scandalo avrebbe messo fine alla brillante carriera politica dei Kennedy e dunque dovevano troncare ogni tipo di rapporto con la protagonista di A qualcuno piace caldo: lo fanno… ma l’attrice non gradisce. Iniziano ad insinuarsi dubbi sul suicidio della Monroe, forse la vicenda è andata diversamente. Una storia complicata con dei risvolti misteriosi.

Si sente presa in giro, si sente ferita. Lei amava veramente John.
Si dice che la diva fosse così arrabbiata da aver minacciato di rivelare tutto ai giornali.
Si dice che il suo nome si trovasse addirittura nei dossier della FBI in quanto.
Si dice che….le foto di Marilyn Monroe morta non rendono onore alla bellezza della diva in vita.

Fonte di ispirazione: lanonaporta.net


Post navigation