@treminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Luganega ritirata dal mercato: presenta additivo non consentito E210

Luganega ritirata dal mercato: presenta additivo non consentito E210

Luganega ritirata dal mercato: presenta additivo non consentito E210

Con un singolo richiamo il ministero della salute ha disposto che diversi lotti di salume luganega siano ritirati dal mercato per presenza di additivo non consentito. Si tratta di acido benzoico, componente chimico contraddistinto dalla sigla E210 che esalta la colorazione rossa nelle carni.

Alla base del richiamo della luganega c’è che l’additivo presente nell’alimento può provocare reazioni allergiche in soggetti predisposti. A tutela della salute dei consumatori, pertanto, il dicastero della salute ha disposto il richiamo del prodotto classificandolo a rischio chimico.

L’azienda di produzione del salume è Fattorie Novella Sentieri SS SA, via Cappelle 5 a Cappella Cantone (Cremona).

Luganega ritirata dal mercato per additivo non consentito: i dettagli dell’alimento

Sono diversi i lotti richiamati di luganega tutti di peso tale da far presumere che siano destinati agli esercenti che successivamente lo presenteranno alla vendita agli utenti finali. Non si conosce la diffusione in Italia del salume. Si riporta il richiamo in formato pdf dal quale si possono estrapolare le informazioni utili per evitare di commercializzarlo.

 

A giusta tutela della salute dei propri consumatori, gli esercenti che avessero acquistato i prodotti segnalati  sono invitati a non commercializzarli, restituendoli al produttore e segnalando il caso alle autorità sanitarie locali.

Sull’argomento: Cosa sono i nitriti e i nitrati e come riconoscerli