@treminuti > Salute e benessere > Varie salute e benessere > Dieta Dukan: lo schema alimentare in 4 fasi

Dieta Dukan: lo schema alimentare in 4 fasi

Attraverso un regime alimentare composto da 100 alimenti la dieta Dukan permette di perdere peso seguendo uno semplice schema composto da 4 steps.

Dieta Dukan: lo schema alimentare in 4 fasi
Dieta Dukan: lo schema alimentare in 4 fasi

Coloro che vogliono dimagrare pretendono di farlo in fretta e con poca fatica la dieta Dukan, con il suo schema alimentare in quattro fasi, lo permette. Praticata da migliaia di persone in tutto il mondo, VIP compresi, questo metodo di dimagrimento è obiettivamente facile da praticare e poco faticoso.

Attraverso un percorso suddiviso in 4 fasi, il metodo Dukan introduce un regime alimentare composto da 100 alimenti con il quale, mangiando e saziandosi, si riesce a dimagrire in poco tempo. La dieta Dukan permette anche di stabilire i tempi, che sono proporzionali al peso ideale che si vuole raggiungere.

Inventata da un ex medico francese da cui prende il nome, il modello Dukan è, in pratica, un protocollo nutritivo a base iperproteica che consente di dimagrire mangiando. L’unico limite imposto all’interno delle 4 fasi dello schema Dukan sono gli alimenti permessi. Si tratta di 100 prodotti tra i quali 72 iperproteici e 28 vegetali, che vengono via via introdotti all’interno del percorso.

La dieta promette un facile snellimento e soprattutto rapido. Lo schema Dukan prevede anche una moderata attività fisica. L’unico obiettivo da porsi sono i chili perdere, o meglio, qual è il peso ideale da raggiungere. Esso sarà stabilito da un nutrizionista che dovrebbe anche seguire l’andamento generale delle 4 fasi della dieta.

Del resto, come in tutti i casi di regimi alimentari particolari, potrebbero esserci delle controindicazioni o effetti collaterali. Un coaching qualificato saprà individuarli per, eventualmente, prendere le decisioni più appropriate.

Potrebbe interessarti: Integratori termogenici: cosa sono e come funzionano

La dieta Dukan per perdere peso facilmente

La dieta prende il nome dal suo inventore Pierre Dukan, ex medico francese radiato dall’ordine dietro sua esplicita richiesta. Le critiche che vengono rivolte al suo sistema è che risulta essere caratterizzato da un rilevante consumo di proteine e pochi grassi e carboidrati. Per questo molti considerano lo schema Dukan sbilanciato. Vero è che, una volta raggiunto il peso ideale, si può riprendere un regime alimentare relativamente libero

La dieta Dukan, per perdere peso con poca fatica
Pierre Dukan, l’ex medico inventore dell’omonima dieta

In ogni caso è una dieta molto seguita in tutto il mondo. Il motivo del suo successo è che mantiene la promessa di dimagrire in poco tempo senza particolari rinunce e fatica. D’altra parte, la dieta Dukan suggerisce cento alimenti che possono essere mangiati in libertà, accompagnati da una moderata attività fisica.

La dieta Dukan in 4 fasi: la durata

Il regime Dukan è suddiviso in quattro fasi, la durata complessiva della dieta dipende dalla quantità di peso che si intende smaltire. Come accennato, per definire la massa corporea da perdere è bene rivolgersi a un nutrizionista, informandolo sul modello nutritivo che si intraprenderà. I principi sui quali si basa la dieta Dukan sono effettivamente particolari è per taluni soggetti è inappropriata.

I chili che si intendono perdere sono la variante che stabilisce la durata dello schema Dukan. Ogni fase del metodo avrà quindi un decorso temporale specifico. In questo modo, approssimativamente, si è in grado di fissare il calendario complessivo della dieta.

Lo schema alimentare della dieta Dukan: le 4 fasi

Lo schema alimentare del metodo Dukan, da un lato è estremamente rigido, consente di gestire “liberamente” la quantità di alimenti che si possono mangiare. In questo modo non si patirà mai la fame.

In pratica, sono 100 i prodotti che possono essere consumati in libertà. La rigidità sta nel raggiungimento dei risultati all’interno di ognuna delle quattro fasi. Se non si raggiunge l’obiettivo di uno step non si può passare alla successiva fase dello schema. In questo modo i tempi possono dilatarsi.

Il suggerimento e di non esagerare nello stabilire il peso da raggiungere, anche in considerazione che si avrà sempre la possibilità di rimodulare l’obiettivo “peso ideale”. Ciò premesso, le 4 fasi dello schema Dukan sono di seguito descritti.

Dieta Dukan: la fase di attacco

Il primo stadio della dieta Dukan, definito fase di attacco, dura da tre a sette giorni. La durata è proporzionale al peso che si intende perdere. In questo ciclo si possono smaltire fino a cinque chili mangiando, anche a volontà, 72 dei 100 alimenti suggeriti nello schema Dukan.

Si tratta di tutti cibi rigidamente proteici che, peraltro, risvegliano il metabolismo favorendo lo smaltimento di ciò che si mangia. Il principio su cui si basa la prima fase è che l’assunzione di proteine permette di mantenere la massa magra attingendo dai grassi. Attività fisica prescritta: 20 minuti al giorno. Tutto ciò si risolve in un repentino e inaspettato dimagrimento.

Dieta Dukan: la fase di crociera

L’obiettivo del secondo ciclo della dieta Dukan, definito fase di crociera, e di raggiunger un peso intermedio prefissato. Per farlo, ai 72 alimenti previsti nella prima fase si aggiungono 28 verdure, raggiungendo i 100 prodotti consentiti.

Anche questa ciclo del percorso Dukan ha una durata proporzionale al peso che si intende raggiungere. Il calcolo del tempo necessario va eseguito sulla base di un chilogrammo di peso da smaltire ogni sette giorni, fino al raggiungere dell’obiettivo stabilito.

In questo step, ci sono giorni in cui si possono mangiare cibi esclusivamente proteici (72 cibi) alternati da giorni in cui si assumono anche le verdure. Attività fisica prescritta: 30 minuti al giorno.

Dieta Dukan: la fase di consolidamento

Obiettivo di questa parte dello schema Dukan, definita di consolidamento, e di terminare la perdita dei chili, consolidando il mantenimento del peso raggiunto con un regime a base di proteine e verdure. Si tratta di una fase di assestamento che prevede la progressiva reintroduzione di alimenti più energici. La fase di consolidamento dura 10 giorni per ogni chilo perso negli step precedenti.  Anche qui il tempo può essere quindi calcolato.

Questo momento del percorso segna la transizione tra la dieta e la spontaneità alimentare, dove si potranno mangiare i 100 alimenti previsti senza alcun limite. Vengono inoltre introdotti frutta, pane integrale, formaggio e farinacei in quantità controllata. In questo momento dello schema è prevista una giornata esclusivamente a base di alimenti proteici. Attività fisica prescritta: 25 minuti al giorno.

Dieta Dukan: la fase di stabilizzazione

La fase di stabilizzazione della dieta Dukan è studiata per non riprendere il peso perso per il resto della vita. Durante questa parte della dieta Dukan vengono reintrodotti tutti gli alimenti, compresi quelli che erano vietati. Si può, sostanzialmente, mangiare tutto anche se viene suggerita una dieta bilanciata, sullo stile di quella mediterranea. Attività fisica prescritta: 25 minuti al giorno.

Il metodo Dukan è ormai consolidato e praticato con successo in tutto il mondo. Il buon senso comunque deve prevalere. Pertanto, prima di iniziare la dieta Dukan è bene rivolgersi al proprio medico che saprà indicare se sussistono i requisiti per sostenere il regime previsto. Inoltre, durante la dieta vera e propria, è bene farsi seguire costantemente da un professionista del settore.

Letture suggerite:

La dieta Dukan
34 Recensioni
La dieta Dukan
  • Pierre Dukan
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Copertina flessibile: 329 pagine
Offerta
Il grande libro illustrato delle ricette Dukan
25 Recensioni
Il grande libro illustrato delle ricette Dukan
  • Pierre Dukan
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Copertina flessibile: 537 pagine