@treminuti > Tecnologia e scienze > Informatica e telefonia > Cos’è Google Maps Timeline e come funziona

Cos’è Google Maps Timeline e come funziona

Cos’è Google Maps Timeline e come funziona

 

Da alcuni mesi gli utenti di smartphone android e altri OS vedono arrivare sul proprio account di posta Gmail un messaggio che può apparire strano. L’oggetto è: Luoghi che hai visitato nel mese di, seguito dal nome del mese mentre il mittente è “Google Maps Timeline”. Da quel momento sono molti a chiedersi cos’è Google Maps Timeline e come funziona.

Nell’aprire la mail indicata si verrà proiettati nella cartina cronologica dei luoghi e dei percorsi effettuati nel mese preso in considerazione, visualizzata attraverso le maps di Google. L’applicazione, a volte chiede aiuto sul corretto abbinamento delle posizioni indicate. Si può selezionare “Sì” e modificare il luogo se fosse impreciso, correggendolo dopo essere stati indirizzati sulle mappe di Google. In definitiva, con l’applicazione Maps Timelines del colosso di Mountain View si ottiene la cartina geografica, spesso molto precisa, della propria vita.

Quindi, cos’è Google Maps Timeline e come funziona? Si tratta di un servizio che sta diventando sempre più accurato. Non c’è alcun intento fraudolento nell’applicativo. Può far comodo e si decide di mantenerlo oppure si può fermare inibendo il tracciamento dei luoghi che si sono visitati giornalmente.

Cos’è google Maps timeline

In pratica Big G registra gli spostamenti del cellulare per aiutare l’utilizzatore del telefonino a ricordare i luoghi che ha visitato. Ecco, in parole semplici, cos’è Google Maps Timeline. Attraverso un menù che consente di scorrere un calendario è possibile, giorno dopo giorno, rivedere gli spostamenti che si sono effettuati verso i luoghi dove si è stazionarietà, con i tempi e le distanze degli spostamenti effettuati. Come accennato, in caso di approssimazione sussiste la possibilità di precisare i luoghi individuati.

Se si utilizza Google Foto, si noteranno anche un paio di immagini del posto in questione, con sotto la descrizione. Google, al momento, non dispone dell’intero set di fotografie pertanto questa funzionalità potrebbe espandersi o scomparire nel tempo.

Cos’è Google Maps Timeline e come funziona

L’applicazione può essere aperta facilmente da Google Maps andando nelle impostazioni e selezionando la voce cronologia. Oppure, con un browser di navigazione, al seguente link: https://www.google.com/maps/timeline. In quest’ultimo caso potrebbe essere necessario autenticarsi all’account Gmail associato al telefonino utilizzato.

Potrebbe interessarti: Come scegliere uno smartphone

Come funziona Google Maps Timeline

La curiosità su come funziona Google Maps Timeline in modo così dettagliato è legittima. Il tutto avviene analizzando le indicazioni del GPS, le fonti Wi-Fi a cui il si aggancia il telefonino, gli indirizzi IP internet e i dati forniti dall’utilizzo del navigatore.

Attraverso questi elementi un potente algoritmo Google traccia gli spostamenti e gli stazionamenti del cellulare, costruendo la timeline dell’utente. In pratica, vengono composti gli spostamenti con i tempi e le distanze percorse, le pause prolungate sono codificate come “luoghi che hai visitato”.

L’applicazione tenta di stabilire se gli spostamenti sono stati effettuati in auto, in bicicletta o a piedi. In questo caso, più lento è il viaggio e maggiori saranno accurate le indicazioni. In tutto, entra in gioco l’algoritmo Google che gli sviluppatori stanno raffinando per rendere più precise le informazioni fornite da Google Maps Timeline.

Nel caso un utente ritenga che la propria privacy sia messa in discussione, dispone sempre della possibilità di cancellare la propria cronologia e di disabilitare la funzione Google Maps Timeline. Per farlo, entrando nell’applicazione da Google Maps, attraverso le impostazioni è possibile cancellare tutti i dati e disabilitare le funzioni generali di tracciamento di Google.

In definitiva, la cronologia di Google Maps Timeline aiuta a ricordare e visualizzare facilmente i luoghi in cui si è stati in un dato giorno, mese o anno, fornendo una mappa utile della propria vita.