@treminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2018 > Bicchieri dall’Italia ritirati dal mercato europeo: rilasciano metalli pesanti

Bicchieri dall’Italia ritirati dal mercato europeo: rilasciano metalli pesanti

Bicchieri con cadmio e piombo ritirati dal mercato
Immagine: investireoggi.it

Un nuovo allarme dal RASFF riguardante bicchieri italiani che rilasciano particelle di cadmio e contengono troppo piombo. La nota 2018.1007 dell’Agenzia Europea, datata 13 aprile 2018, non ha ancora classificato il grado di rischio. L’allerta è comunque importante perché il prodotto è stato distribuito in molti paesi europei. Naturalmente, è stato disposto che gli oggetti siano ritirati dal mercato.

Nello specifico si tratta di bicchieri prodotti in Italia da cui migrano metalli pesanti, precisamente cadmio, sostanza nociva per la salute. La segnalazione è partita dalla Germania e recepita dal RASFF che ha disposto il controllo sui mercati di tutti i paesi dell’unione europea. I bicchieri in questione sono stati individuati in Germania, Croazia, Austria, Slovacchia, Slovenia e Spagna. Anche se fabbricati in Italia non è certa la presenza dei bicchieri a rischio nel territorio nazionale. Il richiamo per il prodotto è stato immediato.

I livelli di metalli pesanti riscontrati sono: piombo in alta concentrazione, 7,41 mg per oggetto e cadmio in quantità di 0,67 mg.. Sembrerebbe che solo il cadmio sia rilasciato verso i liquidi contenuti nei bicchieri. A questo si aggiunge che l’alta quantità di piombo con i quali sono stati fabbricati rende tali oggetti a rischio per la salute.

Bicchieri Italiani ritirati dal mercato: i rischi per la salute

Il RASFF non ha rivelato dettagli sui bicchieri incriminati. Si presume, data la natura del problema, che siano oggetti presumibilmente decorati con smalti e piombo sia nel vetro che intorno al bordo. In proposito, da uno studio condotto dall’Università di Plymouth è emerso che la migrazione di particelle di piombo e cadmio da contenitori per liquidi in vetro è molto frequente.

Il dottor Andrew Turner, lo studioso che ha effettuato la ricerca, ha dichiarato che “la presenza di elementi pericolosi sia nella vernice che nello smalto di oggetti di vetro decorati ha implicazioni evidenti sia per la salute umana che per l’ambiente, quindi è stata una vera sorpresa trovare alti livelli di piombo e cadmio, sia all’esterno che nel vetro intorno al bordo”.  Secondo Turner, “gli acidi deboli, come l’aceto o la coca-cola, facilmente strappano i metalli, rilasciandoli per il consumo”.

I metalli pesanti sono nocivi, in particolare il piombo è neurotossico mentre il cadmio può portare dai disturbi intestinali fino a problemi al sistema immunitario. Si aspettano ulteriori sviluppi e particolari che permettano di individuare puntualmente i bicchieri a rischio.

Si segnala, ancora una volta, l’inerzia delle autorità sanitarie italiane che non danno alcun cenno sulla vicenda.

© treminuti.eu Tutti i diritti riservati.

Letture suggerite per “metalli pesanti”:

Offerta
Disintossicarsi dai metalli pesanti. La guida completa per difendersi da un killer silenzioso
1 Recensioni
Disintossicarsi dai metalli pesanti. La guida completa per difendersi da un killer silenzioso
  • Carla Massidda
  • Editore: L'Età dell'Acquario
  • Copertina flessibile: 307 pagine
Offerta
Come difendersi dai metalli pesanti
1 Recensioni
Come difendersi dai metalli pesanti
  • Luca Fortuna
  • Editore: Xenia
  • Copertina flessibile: 284 pagine