@treminuti > Tecnologia e scienze > Auto volante > Auto volante: Ehang 184 contro Pop.up next

Auto volante: Ehang 184 contro Pop.up next

auto volante
La sfida tra chi per primo metterà in esercizio un auto volante affidabile sta proseguendo velocemente. I competitor di peso sono pochi, di sicuro Ehang sta facendo passi da gigante, proponendo un’automobile volante già, a suo dire, consolidata: l’Ehang 184.

La risposta alla sfida viene da Pop.up next, un modello di veicolo multiruolo con mobilità combinata strada/cielo, completamente a guida autonoma. Sviluppata in accordo da Italdesign, Audi e Airbus, Pop.up next è stata presentata all’ultimo salone di Ginevra e, da lì, è atterrata direttamente al GITEX Technology Week di Dubai. Lo scorso anno al nome dello stesso prototipo mancava la sigla next, che si è aggiunta con il subentro al progetto del marchio Audi.

Chi per primo vincerà la sfida della prima auto volante operativa, consolidata e affidabile: in sintesi sicura?

Ehang 184 e i taxi volanti a Dubai

Nel febbraio dello scorso anno Ehang, il colosso tecnologico cinese leader nel settore dei droni, ha stipulato un accordo con le autorità di Dubai per dotare la città di auto volanti per il servizio di taxi. Il prototipo del drone taxi, chiamato Ehang 184, fu presentato alle autorità arabe proprio nel febbraio 2017, che accettarono anche di ospitare alcuni test dell’auto volante.

Da allora, gli ingegneri che lavorano su Ehang 184 hanno migliorato le prestazioni del quadricottero, potenziandone negli ultimi mesi la batteria. La compagnia cinese ha condotto oltre 1.000 voli di prova con passeggeri umani, tra cui una salita verticale di 984 piedi (300 metri), una prova di peso di oltre 500 libbre (230 chilogrammi), un volo di test in rotta su un tratto di 9.3 miglia (15 chilometri) e un saggio di crociera ad alta velocità. In quell’occasione Ehang 184 ha raggiunto le 80,7 miglia all’ora (130 km / h).

“Quello che stiamo facendo non è uno sport estremo, la sicurezza di ogni passeggero viene sempre al primo posto”, ha dichiarato Huazhi Hu CEO dell’azienda  Ehang aggiungendo “Ora che abbiamo testato con successo Ehang 184 sono davvero entusiasta di vedere cosa ci riserverà il futuro in termini di mobilità aerea”.

Pop.up next, automobile volante e marciante a terra

L’automobile volante Pop.up next è stata esposta alla 38ª edizione del GITEX Technology Week, tenutasi a Dubai dal 14 al 17 ottobre 2018. La forma del prototipo è accattivante e l’”oggetto” si presenta con funzioni modulari e multiruolo, in grado di viaggiare sia nei cieli che nei percorsi a terra.

Lo scorso anno la partnership per la realizzazione dell’auto voltante – denominata solo Pop.up –  comprendeva Airbus e Italdesign. L’evoluzione presentata quest’anno ha portato a Pop.up next, dove ai partner iniziali si è unito il marchio Audi.

Le specifiche tecniche in volo e su strada non sono state rivelate tuttavia, a detta dei responsabili del progetto, sarà pronta e operativa tra sei o sette anni.

Auto volante skydrive sponsorizzata da Toyota

Il gruppo di start-up “Cartivator” ha sviluppato un’auto volante –  chiamata SkyDrive – con l’aiuto dello sponsor Toyota. Il loro auspicio è che il prototipo possa essere pronto ad accendere la fiamma della cerimonia di apertura delle olimpiadi di Tokyo 2020. I primi test non hanno avuto successo, SkyDrive è ancora agli inizi, ma gli ingegneri sperano di commercializzarla entro il 2025.