Acqua minerale Fonte Itala ritirata dal mercato per rischio chimico

Acqua minerale Fonte Itala ritirata dal mercato per rischio chimico

 

Con nota del 19/09/2018 il Ministero della Salute, in accordo con il produttore, ha disposto che sia ritirata dal mercato e dal commercio acqua minerale marchio Fonte Itala per rischio chimico. Il motivo è la presenza nel liquido, oltre i limiti di legge, di tricloroetilene.

Tale sostanza, nota anche come trielina, ha portato al richiamo del prodotto per rischio chimico. L’assunzione dell’acqua in questione è pericolosa per la salute in quanto il contaminante è altamente nocivo.

I dettagli del prodotto soggetto a richiamo dal mercato

Nel dettaglio, sono stati richiamati dal mercato quattro lotti di acqua minerale Fonte Itala effervescente, chiarissima e frizzante al cui interno sarebbe stata rilevata la presenza di tricloroetilene nei valori di microgrammi 0,2/l, quantità eccedente i limiti stabiliti dalla legge. Le bottiglie in questione sono in PET da 1,5 litri contraddistinte dai numeri di lotto L110918, L120918, L130918 e L150918, da consumarsi entro il mese di settembre 2019.

Lo stabilimento di produzione è Fonte Itala spa con sede in contrada La Francesca, ad Atella (PZ). L’acqua Itala, nei lotti segnalati può essere tossica. Per tale motivo i consumatori, nel caso avessero in casa il prodotto indicato, sono invitati a non berlo e riconsegnarlo al punto vendita segnalando il caso.

Acqua minerale Fonte Itala ritirata dal mercato per rischio chimico: i rischi per la salute

La presenza di tricloroetilene nell’acqua minerale Itala la renderebbe tossica. Tale sostanza, infatti, se inalata è un deprimente del sistema nervoso centrale. La sintomatologia, in caso di intossicazione acuta è simile all’ubriachezza con mal di testa, confusione e difficoltà nella coordinazione motoria. Un’esposizione prolungata può portare all’incoscienza e alla morte.

Secondo wikipedia “Se inalata la sostanza provoca un forte disorientamento unito ad una sensazione di irrealtà. Le capacità motorie si riducono, e calano anche le percezioni tattili (che spesso arrivano ritardate), la memoria a brevissimo termine sparisce (è impossibile ricordare una frase appena letta), le percezioni uditive sono alterate da un forte rumore di fondo e da una marcata eco. Possono presentarsi allucinazioni e convinzioni assurde fortemente spiacevoli.”

Appare chiara la particolare tossicità del tricloroetilene per inalazione pertanto si raccomanda di non utilizzare acqua Fonte Itala effervescente, chiarissima e frizzante per uso culinario. Ad esempio bollendola per fare tisane, caffè o altro. Anche non inalata è nociva, è stato dimostrato che trattasi di una sostanza cancerogena, soprattutto a carico del fegato. A lunghe esposizioni, il tricloroetilene può anche provocare il morbo di Parkinson.

Pertanto, a tutela della salute dei consumatori, si raccomanda di non assumere l’acqua minerale Itala nei lotti indicati. Nel caso fosse rinvenuta in esercizi commerciali, segnalarne la presenza sia alle autorità che agli esercenti.


Post navigation